SICUREZZA E SALUTE NEI LUOGHI DI LAVORO

Lavorare in sicurezza garantisce un futuro

La sicurezza dei lavoratori è una opportunità di crescita per tutta l’impresa. Il rispetto delle normative vigenti è, infatti, il punto di partenza per una azienda che vuole creare le migliori condizioni di crescita.

La sicurezza sul lavoro è molto più di un semplice obbligo di legge

01.

Etica

Investimento sulla vita e sulla salute di tutti i lavoratori, garantendo a tutti un posto di lavoro sicuro. Inoltre riduce al minimo il rischio di infortuni sul lavoro.

02.

Miglioramento del Brand

Investire sulla sicurezza permette di costruire un’immagine aziendale di rispetto e aumenta il valore del marchio. Investire sulla sicurezza ha anche in valore sociale.

03.

Crescita

Riduce i costi aziendali e le interruzioni dell’attività, aumentando di fatto la produttività.

04.

Vantaggi Economici

Un’azienda che garantisce la sicurezza sul lavoro può avere anche vantaggi economici: per esempio, può aggiudicarsi un rating più elevato da parte di banche e assicurazioni

Corsi di Aggiornamento in partenza

Corso aggiornamento primo soccorso aziendale

Partenza: 12 Dicembre 2022 Durata: 4 ore

Corso aggiornamento addetti antincendio rischio medio

Partenza: 11 Gennaio 2023 e 7 Dicembre 2023
Durata: 5 ore

Corso aggiornamento RLS

Partenza: 20 Marzo 2023 e 11 Ottobre 2023
Durata: 4 ore

Corso aggiornamento preposti

Partenza: 17 Luglio 2023 Durata: 6 ore

Corso aggiornamento dirigenti prevenzionali

Partenza: 23 Novembre 2023
Durata: 6 ore

Corso aggiornamento lavoratori

Partenza : 10 Aprile 2023, 12 Giugno 2023, 17 Luglio 2023 e 23 Novembre 2023
Durata: 6 ore

Per ulteriori informazioni sui corsi richiedi informazioni

Corsi di Sicurezza e Salute sul lavoro

Cosa possiamo fare per voi.

01.

Corsi di Formazione e aggiornamento

Partendo da un'attenta analisi del fabbisogno formativo, creiamo corsi di formazione e di aggiornamento sia in presenza che on demand su piattaforma proprietaria.
02.

Stesura e aggiornamento DVR

Forniamo supporto per la valutazione dei rischi per redazione e aggiornamento Documento di Valutazione dei Rischi (DVR), per relazioni tecniche sui rischi specifici (rumore, vibrazioni, chimico, movimentazione manuale dei carichi) e per elaborazione di procedure aziendali.
03.

Incarico RSPP esterno

Non hai nel tuo organico una figura che può essere nominata RSPP ( responsabile servizio di prevenzione e protezione) ? Nessun problema affidati a noi in outsourcing di prenderemo per mano gestendo tutto per te.
04.

Sviluppo dei sistemi di gestione

Sviluppiamo, progettiamo, implementiamo e adottiamo Sistemi di Gestione per la Salute e Sicurezza.

Verifica gratuita sugli adempimenti di sicurezza?

Vuoi sapere se sei in regola con gli adempimenti di sicurezza sul lavoro? Contattaci per una consulenza iniziale gratuita.

consulenza

FAQ

Le risposte più frequenti alle domande di sicurezza sul lavoro

Obblighi

Il Datore di Lavoro ha sempre i seguenti obblighi:

  • valutare i fattori di rischio per quanto riguarda le attrezzature e i luoghi di lavoro;
  • designare il Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione dai rischi (RSPP).

Il Datore di Lavoro non ha, infatti, la possibilità di delegare la valutazione di tutti i rischi con la conseguente elaborazione del documento di valutazione dei rischi “DVR “, né la designazione del “RSPP – responsabile del servizio di prevenzione e protezione dai rischi” (art. 17 D. Lgs 81/08).

DVR

La valutazione dei rischi da parte del Datore di Lavoro e la realizzazione dei conseguenti documenti è uno degli elementi di più grande rilevanza del D.Lgs 81/08. Il DVR rappresenta la mappatura dei rischi nei luoghi di lavoro presenti in un’azienda. Il Documento di Valutazione dei Rischi (DVR), secondo l’art. 18 del D.Lgs. 81/2008, è quel documento che serve per garantire la sicurezza nei luoghi di lavoro e dimostrare agli organi di controllo l’avvenuta valutazione dei rischi per tutelare la salute dei lavoratori.

La redazione del DVR deve seguire criteri precisi e deve possedere dei requisiti specifici.
In particolare deve contenere una relazione sulla valutazione di tutti i rischi per la sicurezza e la salute durante l’attività lavorativa, nella quale siano specificati i criteri adottati per la valutazione stessa e tutti gli interventi per eliminare, ridurre o controllare i rischi e i pericoli presenti all’interno dei luoghi di lavoro.
Nel DVR deve essere esplicita l’indicazione del nominativo del Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione (RSPP), del Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza (R.L.S.) o di quello territoriale e del Medico Competente (ove previsto). Queste figure devono essere consultate durante la valutazione dei rischi e per la stesura del DVR dal Datore di Lavoro e devono partecipare alla riunione periodica prevista dall’art. 35 del D. Lgs 81/08 per la discussione dei problemi inerenti la sicurezza aziendale.

Nomine e deleghe

Il Datore di Lavoro può delegare i poteri di organizzazione, gestione e controllo.
Requisiti per una delega
 
Requisiti del delegato
Il delegato deve possedere tutti i requisiti di professionalità ed esperienza richiesti dalla specifica natura delle funzioni delegate.

Forma scritta
La delega deve essere formalizzata con un atto scritto che verrà sottoscritto per accettazione dal delegato.

Autonomia di spesa
Il delegato dovrà avere l’autonomia di spesa per lo svolgimento delle funzioni delegate.

Obblighi residui in capo al datore di lavoro
La delega di funzioni non esclude l’obbligo di vigilanza in capo al Datore di Lavoro in ordine al corretto espletamento da parte del delegato delle funzioni trasferite. Il datore di lavoro dovrà comunque controllare il corretto adempimento delle funzioni da parte del delegato (art. 16 D. Lgs 81/08).
Il Datore di Lavoro è tenuto a nominare:
  • Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione (RSPP) ed eventuali addetti;
  • il Medico Competente, ove previsto dalla normativa;
  • Addetti al Primo soccorso e all’Antincendio, in base al rischio e alle dimensioni aziendali.

I Lavoratori hanno il diritto di eleggere un Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza (RLS).

Qualora quest’ultimo non venga eletto, viene designato automaticamente un rappresentante per la sicurezza territoriale (RLST).

Il Datore di Lavoro, purché in possesso dei requisiti previsti, può assumere in proprio l’incarico di RSPP nei seguenti casi:

  • aziende artigiane e industriali: fino a 30 addetti (escluse le aziende a rischio di incidente rilevante);
  • aziende agricole e zootecniche: fino a 30 addetti;
  • aziende della pesca: fino a 20 addetti;
  • altre aziende: fino a 200 addetti.

DAL BLOG

Richiedi informazioni

Compila il modulo per informazioni, preventivi e per richieste sulla sicurezza sul lavoro. Sarai ricontattato a breve da un nostro consulente.

La tua richiesta non può essere convalidata.
La tua richiesta è stata inviata. Ti risponderemo il prima possibile.

Presa visione informativa privacy

Vuoi ricevere maggiori informazioni sulla sicurezza sul lavoro, sui corsi in programma e sui servizi per le aziende?

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Torna su