I servizi di ingegneria clinica e i suoi “addetti ai lavori”

Sempre più spesso sentiamo parlare di Sevizi di Ingegneria Clinica per le Aziende Sanitarie o SIC.  

Di cosa si tratta realmente, come è strutturato, di cosa si occupa un SIC e chi lavora al suo interno?

L'evoluzione dei servizi di Ingegneria Clinica

Negli ultimi decenni le esigenze di una moderna gestione della sanità sono profondamente cambiate. Il sistema tende sempre più a gestire l’assistenza e cura del paziente direttamente sul territorio, sono sempre più complesse e diversificate le tecnologie biomediche necessarie e sono aumentati i costi di gestione dei dispositivi. Queste nuove esigenze hanno portato, negli anni, ad attribuire un ruolo sempre più importante all’Ingegnere Clinico, che ha trovato collocazione professionale all’interno di queste aree dedicate.

L’ingegneria Clinica si occupa di “individuare bisogni , definire programmi e indirizzi per l’azienda sanitaria” (Toninelli Serena studentessa di Ingegneria Biomedica e del Corso Tecnico delle Apparecchiature Elettromedicali). “L’Ingegneria clinica, insomma, è quell’area dell’ingegneria biomedica che applica concetti e tecnologie proprie dell’ingegneria del servizio sanitario, includendo servizi informatici “ ( Ing. Perrelli Serena, studentessa del corso Tecnico delle Apparecchiature Elettromedicali).Il SIC nasce per garantire un elevato grado di sicurezza e conformità delle apparecchiature elettromedicali, gestire la manutenzione delle stesse e supportare la struttura sanitaria nella programmazione degli acquisti di nuove apparecchiature” (Ing. Procopio Emanuele studente del corso Tecnico delle Apparecchiature Elettromedicali).

È necessario che un Servizio di Ingegneria Clinica sia adeguatamente dimensionato per poter svolgere correttamente tutte le attività ad esso demandate.
Il SIC, possiamo dire per semplificare, si divide, infatti, in due macroaree: 

  • da un lato c’è l’attività di organizzazione, coordinamento, programmazione, definizione e spesa del budget della struttura sanitaria
  • dall’altra l’attività di manutenzione e collaudo sulle apparecchiature.

Le figure professionali presenti nel SIC

Ma chi svolge queste attività?

Le figure professionali presenti all’interno di un SIC possono essere raggruppate in tre categorie:

  1. Personale ingegneristico: Ingegneri Clinici
  2. Personale tecnico: Tecnici Biomedici e di apparecchiature elettromedicali in generale
  3. Personale Amministrativo: Segreteria e contabilità

In realtà le figure coinvolte nei Servizi di Ingegneria Clinica sono molte di più e svolgono svariati ruoli. Nel dettaglio vi sarà un Responsabile di Ingegneria, il Capo tecnico, il Tecnico Amministrativo e il team dei Tecnici.

Nello specifico l’Ingegnere Responsabile si occupa di coordinare tutte le attività, di essere l’ interfaccia con la direzione, l’amministrazione e gli altri servizi della struttura sanitaria, oltre che con i produttori e le ditte terze. Svolge compiti inerenti alla programmazione e valutazione degli acquisti delle Tecnologie biomediche, sia dal punto di vista tecnico che economico.

Nel Sic troveremo inoltre un Capo-tecnico che si occupa di  coordinare tutti gli aspetti tecnici dell’attività, di essere un riferimento sia per gli altri Tecnici della squadra sia per l’Ingegnere Responsabile, che gestirà i rapporti con i produttori e le ditte terze (per gli aspetti tecnici). Essenziale è la figura del Tecnico amministrativo per la registrazione e l’aggiornamento delle attività. 

Infine la Squadra di Tecnici che si occupa della gestione del parco macchine a partire dall’arrivo nella struttura sanitaria ( attività di collaudo, accettazione, inventario) durante tutta la vita utile del macchinario (manutenzione  preventiva, correttiva e  verifiche di sicurezza) fino al fuori uso (dismissione).

L'organizzazione

L’organizzazione dei Servizi di Ingegneria Clinica può essere gestita internamente dalle stesse aziende sanitarie, oppure può essere affidata a fornitori esterni principalmente attraverso contratti di  “Global Service”, infine possono essere misti ossia ripartiti tra personale interno dipendente e personale esterno.

In genere nelle ASL o AO troviamo Tecnici Manutentori e Tecnico Verificatori, nelle aziende che gestiscono servizi di Global Service troviamo le figure del Capo Laboratorio/tecnico del  Tecnico manutentore e del Tecnico verificatore. È difficile invece trovare figure dedicate alle attività di   – Product specialist (ruolo tecnico/commerciale) Rappresentante mono o multi vendor (ruolo commerciale) che sono di competenza di Aziende produttrici e distributori di apparecchiature.

L'Ingegnere Clinico come figura manageriale

La tendenza per i prossimi anni è quella di una esternalizzazione dei servizi sanitari con conseguente aumento dei servizi di Ingegneria Clinica affidati in Global Service.

L’ingegnere Clinico per questo sarà sempre più una figura manageriale, “coinvolta in commissioni di valutazione di dispositivi medici, ma anche competente su servizi di assicurazione, qualità, gestione rischi, controllo dei costi totali, Project Management e HTA” come afferma Toninelli Serena studentessa di Ingegneria Biomedica e del Corso Tecnico delle Apparecchiature Elettromedicali.

Parliamo quindi di un Manager a tutto tondo per il quale sarà necessaria, oltre alla Laurea, Triennale e Magistrale, anche una formazione specifica ed esperienza sul campo. Per lavorare all’interno di un SIC, non solo come Ingegnere Clinico, ma anche come Tecnico amministrativo o di manutenzione occorre avere non solo una formazione superiore di tipo tecnico, spesso occorre essere innanzi tutto Periti, ma anche una formazione adeguata sulle specifiche tecnologie biomediche e di dispositivi diagnostici, sulle normative di settore nazionali ed europee  nonché infine su protocolli  e  metodologie operative.

Questo è uno dei valori aggiunti del corso Tecnico delle Apparecchiature Elettromedicali, che fornisce la preparazione necessaria ed adeguata per entrare in un SIC nei vari ruoli descritti.