cfu cosa sono

CFU: cosa sono e come si riconoscono?

Il sistema dei crediti formativi universitari (CFU) è stato introdotto con la Riforma Universitaria del 1999 ed è un sistema attivo in tutta Europa che consente il riconoscimento degli esami tra i vari Atenei europei.

Crediti formativi universitari (CFU): cosa sono

I crediti formativi universitari quantificano in numeri il lavoro svolto dallo studente per conseguire il titolo di laurea. Ossia le ore necessarie per seguire le lezioni, per lo studio da casa, per frequentare laboratori o seminari. In altre parole, il CFU quantifica l’impegno richiesto ad ogni allievo per approfondire la singola materia e acquisirne gli obiettivi formativi.
I CFU sono quindi lo “strumento” per misurare l’impegno richiesto per un esame e sono in numero maggiore o minore in relazione alle singole materie di laurea. Le materie basilari di un corso universitario hanno sempre un numero maggiore di crediti.

I crediti formativi si ottengono dopo aver superato l’esame, indipendentemente dal voto conseguito.

Un percorso triennale di studi prevede 180 CFU mentre quello biennale ne richiede 120.
Le lauree magistrali a ciclo unico, invece, presuppongono dai 300 ai 360 crediti, a seconda che il percorso sia della durata di 5 o 6 anni.

Tramite il CFU è possibile valutare l’impegno complessivo per un percorso di Laurea.

Come si calcolano i CFU universitari

Ad ogni corso è assegnato un preciso numero di crediti: 6, 9, 12 ma anche 3, 5, 11. Generalmente un CFU corrisponde a 25 ore di lavoro.
Se, per esempio, l’esame da sostenere prevede 3 crediti formativi vuol dire che le ore complessive previste per quell’esame sono 75 (3 crediti x 25 ore di lavoro) che comprendono, come già detto, tutte le attività formative programmate.

Il riconoscimento dei CFU

Se nasce l’esigenza di cambiare corso universitario o Università, i CFU conseguiti non vanno perduti. Infatti è possibile chiedere il riconoscimento dei crediti conseguiti attraverso una procedura che si chiama Riconoscimento dei Crediti Formativi.

Alcuni esami, infatti, possono essere convalidati nel passaggio da un corso all’altro o da un ateneo all’altro e non devono essere sostenuti nuovamente. Questo significa non ricominciare daccapo e accorciare la durata del corso di studio.

Il riconoscimento dei crediti formativi universitari non comporta alcun impegno da parte del richiedente ed è un servizio gratuito offerto da tutti gli Atenei.

I CFU possono essere riconosciuti, oltre che per gli esami sostenuti presso Università legalmente riconosciute in Italia, anche per le  esperienze professionali maturate  – se certificate – fino ad un massimo di 12 crediti.

Il riconoscimento di tali CFU tiene conto della congruenza tra attività professionale svolta e obiettivi del corso al quale si intende iscriversi.

Come funziona il riconoscimento dei crediti formativi

Il riconoscimento dei CFU per attività formative svolte in Italia o all’estero, esperienze lavorative, conoscenze e abilità certificate viene effettuata dagli Organi dell’Ateneo nel rispetto delle norme vigenti.

La valutazione dei crediti riguarda:

  • Attività formative precedentemente svolte in percorsi universitari, italiani o esteri
  • Riconoscimento di CFU conseguiti all’estero nell’ambito di programmi di mobilità (studio o stage come Erasmus+)
  • Esperienze e abilità maturate in attività lavorative e professionali
  • Conoscenze e abilità maturate in attività formative di livello post secondario alla cui progettazione e realizzazione abbia contribuito l’Università
  • Riconoscimento di conoscenze e abilità certificate
  • Percorsi formativi di integrazione ai corsi di studio

Il riconoscimento dei CFU per attività formative precedentemente svolte non può essere richiesto successivamente all’immatricolazione, al trasferimento o al passaggio da un corso ad altro.
Da considerare anche il tempo intercorso da quando si è interrotta l’esperienza di studio.
Le Università in generale considerano obsoleti (e quindi non conteggiabili) i CFU conseguiti 8/10 anni prima, anche se occorre fare riferimento al regolamento didattico interno di ogni Ateneo.

Scopri tutta l’offerta formativa di corsi di laurea triennali e magistrali Pegaso e Mercatorum 

Maggiori informazioni? Entra in contatto








    I campi contrassegnati con * sono obbligatori.